Carne rossa o carne bianca, quale è meglio per chi si allena?

 In Alimentazione
trainup-alimentazione-carne-bianca-rossa

I Difetti della Carne Rossa

Nell’immaginario collettivo si ritiene che la carne rossa sia meno salutare rispetto alla carne bianca. In effetti molti prodotti a base di essa vengono altamente trasformati dopo la macellazione (affumicati, stagionati, trattati con nitrati, conservanti e altre sostanze chimiche decisamente dannose) aumentando il potere cancerogeno. Sarebbe quindi più salutare, secondo i nutrizionisti, prediligere la carne bianca. Quest’ultima però è veramente priva di rischi sul fronte neoplasie?

banner-5

la carne bianca, più leggera e digeribile, contiene meno grassi saturi rispetto alla rossa, più calorica e ricca di colesterolo

I Difetti della Carne Bianca

Anche mangiare molta carne bianca comporta dei rischi; l’Italia è il terzo Paese dell’UE per utilizzo di antibiotici negli allevamenti. Dopo che vengono somministrati al bestiame, però, si lascia passare un determinato periodo prima della macellazione, a scopo di assicurare al consumatore che nella carne non ne rimangano tracce. Questo accorgimento però non basta. Grazie alle analisi nel 2016 di Altroconsumo su 40 petti di pollo, si è visto che nella maggior parte di essi sono state trovate tracce di Escherichia coli resistente agli antibiotici.

Proprietà Nutrizionali

Come quantitativo proteico, vi è pochissima differenza tra carne bianca e rossa; infatti per 100 grammi di carne, 20 grammi sono proteine nobili ad alto valore biologico. Vi è invece differenza nel quantitativo di grassi e minerali: la carne bianca, più leggera e digeribile, contiene meno grassi saturi rispetto alla rossa, più calorica e ricca di colesterolo. Riguardo al quantitativo di vitamine e minerali, le carni rosse solitamente contengono più ferro, zinco, selenio e vitamina B12 e composti bioattivi tra cui carnitina, carnosina, creatina e taurina.

un pasto ricco di carboidrati e povero di grassi, come la pasta o il riso “in bianco”, aumenta lo stimolo della fame già dopo un paio d’ore dalla sua assunzione.

Grasso non significa Ingrassare

Tra le tante certezze vi è quella di ritenere gli alimenti ricchi di grassi (come la carne rossa) i diretti responsabili dell’aumento dello strato adiposo. Effettivamente un grammo di grasso sviluppa 9 Kcal, più del doppio rispetto alla stessa quantità di carboidrati e proteine; sicuramente è un nutriente ad elevato contenuto calorico ma solo un eccessivo consumo di esso causa l’aumento di grasso corporeo. I grassi hanno però un elevato potere saziante, infatti richiedono un elevato tempo di digestione, rallentando la comparsa della sensazione di fame e mantenendo relativamente costante la glicemia. Al contrario, un pasto ricco di carboidrati e povero di grassi, come la pasta o il riso “in bianco”, oltre ad avere comunque un contenuto calorico molto alto, aumenta lo stimolo della fame già dopo un paio d’ore dalla sua assunzione.

Consigli Per Gli Sportivi

Quando si sta a dieta e si desidera dimagrire, sicuramente diviene opportuno prediligere la carne bianca, ma la carne rossa è più adatta per chi pratica sport di potenza, dove il metabolismo anaerobico alattacido è maggiormente sfruttato. In conclusione, si consiglia il consumo di carne limitato a 3/4 pasti settimanali, facendo attenzione che la carne rossa non venga assunta più di due volte a settimana. Ovviamente potremmo eccedere nelle dosi consigliate qualora le carni risultino prive di sostanze chimiche e le nostre condizioni di grasso corporeo rientrino nei limiti del salutare.

banner-5
Recent Posts