Addio ai macchinari, il nuovo fitness è a pesi liberi

 In News
trainup-addio-ai-macchinari-ora-il-fitness–a-corpo-libero

All’aria aperta o in sala, ma sempre con l’obiettivo di migliorare e divertirsi

Fino a qualche anno fa, Settembre – e soprattutto Gennaio – significavano anche pianificare una reclusione volontaria, rigorosamente almeno tre giorni alla settimana. In una sala attrezzata in modo più o meno moderno e completo, si condividevano gli spazi e i sensi di colpa, nascevano amicizie negli spogliatoi, sorgevano rancori verso chi occupava la leg press giocando con il cellulare.
Possiamo decisamente parlare di bei tempi andati. Oggi il training è radicalmente cambiato e, forse per questo, Settembre e Gennaio non hanno più quel sapore di sacrificio, anzi spesso li attendiamo con ansia.

banner-5

Il focus sulla forma

Se una volta l’unico obiettivo era cambiare la massa grassa con quella magra, oggi abbiamo decisamente spostato l’attenzione sul rimodellamento. Scoprire che allenandoci avremmo potuto scolpire il nostro fisico rendendolo snello e flessuoso, e non solo muscoloso, è stata la svolta finale che ha segnato il successo di corsi come il power yoga, l’h.e.a.t. e il Cardio Tone.

Oggi abbiamo decisamente spostato l’attenzione sul rimodellamento.

In principio era il crossfit

E anche ora ci piace parecchio. Con il crossfit si suda tanto, ma senza quasi accorgersene grazie al continuo e rapido cambio di esercizi. Inoltre, è un’attività per sua natura divertentissima, perché la filosofia di fondo è riallenarci ad usare tutti i muscoli che usavamo quando giocavamo da bambini.
Via libera a clave ripiene di sabbia da scagliare contro un sacco – e nel mentre facciamo torsioni per un vitino da vespa – ma anche a squat di cui non ci accorgiamo perché siamo troppo impegnate a fingere di lanciare la kettlebell. E che dire delle braccia, rassodate giocando con la corda? Il tutto corredato da risultati decisamente rapidi, come puoi approfondire in questa testimonianza riportata da Marie Claire.

Con il crossfit si suda tanto, ma senza quasi accorgersene grazie al continuo e rapido cambio di esercizi.

Il piacere di stare in gruppo e/o all’aperto

Con il crossfit abbiamo riscoperto due cose: la prima è che non servono macchine per allenarsi in modo performante. E la seconda è che il training di gruppo non significa solo chiudersi in una sala in ordine sparso, tutti in cerca del proprio centimetro di specchio.
Oggi ricorriamo a personal trainer per allenarci a corpo libero al parco, sfruttando panchine, fontane, scivoli e i percorsi vita salute che, fortunatamente, gli amministratori cittadini stanno ripristinando. E frequentiamo corsi come il power yoga, che allunga e rafforza i muscoli rendendo più dinamiche le posizioni classiche dello yoga. O anche l’allenamento funzionale ad alta intensità, basato sullo stesso principio del crossfit.

Per non parlare delle ultimissime novità, come gli allenamenti che richiamano gli esercizi di danza. Mentre il Ballet Beautiful non è ancora stato importato dagli U.S.A., su TrainUp potrai trovare diverse lezioni di danza ed esercizi di danza, per allenarti divertendoti.

banner-5
Post recenti
0